SEM (Società Editrice Milanese)

Tutte le ragazze con una certa cultura hanno almeno un poster di un quadro di Schiele appeso in camera – Roberto Venturini

Ciclotimia portami via!

Se volete sapere cos’è la ciclotimia avete due possibilità: andare subito su Wikipedia -Nì!- o continuare a leggere quello che sto per scrivervi -bravissimi, così si fa!!!- e cercare di comprendere in che modo questa psicopatologia si sviluppa tra le pagine di questo libro dal titolo immensamente lungo e accattivante -io, in camera, avevo una miserrima copia della Notte Stellata di Van Gogh, ma tant’è-. Tutte le ragazze con una certa cultura ecc.. è la creatura di Roberto Venturini -che potete allegramente trovare su Instagram cercando @robertoboboventurini– ed è pubblicato dalla poliedrica e mai dormiente SEM, ad un prezzo di €16.

2019-02-06 14.38.04I protagonisti di questa tragicommedia urbana dal sapore agrodolce sono Luca, assistente universitario avvezzo al mondo dell’editoria -che fortuna che hai Luchì!- e Silvia, studentessa e artista sui generis -i suoi bambolotti assassini mi fanno impazzire-. Quello che accomuna questi due baldi giovani trentenni, totalmente figli/vittime degli anni ’90, è un rapporto amoroso fatto costantemente di alti e bassi. Perché? Perché entrambi sono affetti dal disturbo umarale definito ciclotimia, appunto, che li porta a vivere gioia e depressioni a fasi inverse e contrarie. Insomma, seguire le gesta dei due machiavellici amanti -quante randellate avrei voluto darvi- significa salire su una montagna russa impazzita e forse scenderne solo a fine lettura. La cosa più divertente è che molte volte vi ritrovere a pensare “Ehi, sono così anche io. Sono ciclotimico!”

Venturini -che nel mio cervello io chiamo Robeeee, come Sophia Loren con Benigni-, però, non si pone assolutamente l’obiettivo di trattare questa patologia, meno invasiva del disturbo bipolare, ma cerca attraverso le fasi di questa nella vita di Luca e Silvia di chiarire a noi lettori, in modo dannatamente dissacrante, disincantato e sarcastico, quanto male ci facciamo e facciamo a chi ci sta intorno nello strenuo -idiota!- tentantivo di non apparire quello che siamo realmente. Luca è chiaro su questo: lui cerca l’amore, ci prova a farlo funzionare nonostante sia ossessionato dai clichè del giovane trentenne. Ma Silvia? La ragazza alternativa tutta cultura e arte? Ecco, Silvia è questa:

La verità è che ti riempi la bocca di banalità e luoghi comuni perché hai il terrore di apparire normale. Quello che poi in realtà sei. N-O-R-M-A-L-E.

È un romanzo, questo, che mi è decisamente piaciuto, e trovo che Venturini sia riuscito, grazie alla sua penna disturbante e disturbata, ad indurci in riflessione -perdonate il tono ecclesiastico, pare strano pure a me!-. Quanto dolore inutile dobbiamo autoinfliggerci per passare per fighi, radical chic, alternativi e il resto della compagnia? Se siete amanti dell’amore, amanti dei mitici anni ’90 -il motivetto della Coca Cola è il top!- e delle sfide, io, ve lo consiglio. È una lettura fresca, veloce e dal gergo talmente giovanile che ti si pianta dentro come un chiodo.

Io vi saluto, carissimi Biskotti, e vi auguro buone letture. Alla prossima!

Ps. Anche in questo caso, vi rimando alla recensione stupenda della mia cara Daniela!

Annunci

3 pensieri riguardo “Tutte le ragazze con una certa cultura hanno almeno un poster di un quadro di Schiele appeso in camera – Roberto Venturini”

  1. Inutile ripetersi… Precisa, puntuale ed anche stuzzicante come sempre! È difficile non accettare i tuoi consigli. Brava e perfetta nel riportare i sentimenti che nascono durante la lettura “quante randellate….”.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...