Caravaggio Editore

Il grillo del focolare – Charles Dickens (cura e traduzione di Enrico De Luca)

La Natura era stata maestra[…]nell’unica arte magica che ancora ci rimane, la magia dell’amore devoto, senza fine; e dal suo insegnamento venne tutto il prodigio.

O “l’Amor che move il Sole e l’altre stelle” direbbe sicuramente il Sommo Dante Alighieri. Scritto nel 1845, e appartenente alla silloge dei Racconti di Natale, Il grillo del focolare (pubblicato in questa stupenda veste grafica da Caravaggio Editore) è un romanzo breve/racconto lungo che trasporta il lettore nel cuore della casa e dell’amore familiare, il focolare appunto, nel quale la figura cardine è il Grillo, entità benefica latrice di fortuna e serenità. Così è per il buon corriere, John Peerybingle, e per la sua dolce, giovane e caparbia consorte Piccina -alias Mary- alle prese con le fitte trame che vita riserva loro e agli altri protagonisti.

2018-12-04 10.06.49.jpgL’idea di ambientare tale novella in questo contesto nasce, nell’autore, dal desiderio di rendere onore al calore dei sentimenti autentici, al potere dell’affetto onesto e sincero che ognuno coltiva nel proprio cuore. In puro stile dickensiano, nel susseguirsi di tre “trilli” -il forte richiamo ai Tre Spettri di Christmas Carol è evidente- le avventure/disavventure dei protagonisti verranno svelate, e con esse dissipati tutti i dubbi, i dolori e/o le certezze vere o presunte. Tre trilli che conducono il lettore per mano e lo inducono a riflettere e a fare ammenda. Una carezza al cuore, non c’è che dire.

La prosa volutamente mantenuta ricca e ampollosa in fase di traduzione, l’uso del periodo lungo e spesso ridondante, non devono fare altro che incoraggiarne la lettura. Non sostituendosi all’autore, ma cercando di rispettarlo in maniera ineccepibile, il traduttore Enrico de Luca -che per la Caravaggio ha tradotto e curato anche Christmas Carol- ci dona la possibilità di leggere un Dickens quanto più fedele possibile all’originale e di godere di tutti quei giochi stilistici che ne caratterizzano la prosa. Una lettura ricca moralmente che non può mancare nelle librerie dei sognatori e di chiunque combatta ogni giorno per le cose o le persone che ama.

Per quanto mi riguarda è un libro che ho amato immensamente, anche più del Carol, un testo curato e pieno di note esplicative che, insieme alle tavole originali, ne fanno un gioiello editoriale. L’ho trovato un evergreen che fa bene al cuore e sicuramente ha fatto bene a me. Siamo a Natale, cosa aspettate ad aprire il cuore? Filate a leggerlo, su su. Io vi auguro stupende letture, cari Biskotti, e vi auguro di trascorrere un serenissimo Natale. A presto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...